LMO

Il recoil

Essendo stata identificata la causa e poi trattata, ritroveremo un buon numero di restrizioni secondarie liberate. Altre, poco numerose, potranno ciò nonostante ancora persistere, nel caso in cui erano più cause all’origine dello stesso disagio o di più disagi… Un metodo, ugualmente molto preciso, permette di sapere quale cammino intraprendere, come, per tappe successive, proseguire il trattamento e soprattutto  quando terminarlo, ricordando sempre per quale dolore il paziente è venuto in consultazione. Il trattamento termina quando tutte le restrizioni identificate saranno state neutralizzate, cosa che generalmente necessita di un numero limitato di correzioni.

Il recoil è una tecnica di correzione originale e specifica, sviluppata dai pionieri del LMO.




Questo gesto consiste nel liberare con le dita la fissazione (restrizione di elasticità) applicando un’impulsione molto breve e viva contro la resistenza dei tessuti. Questa tecnica, efficace senza mobilizzazione, rispetta l’integrità della fisiologia tessutale. È semplice, precisa, estremamente rapida nella sua esecuzione e confortevole per il paziente. Senza pericolo, quindi, grazie a questo, può essere ripetuta. Il recoil può essere effettuato su tutte le strutture del corpo: articolazioni, nervi, arterie, ossa, visceri o pelle,…..